Ultime News

Parma Jazz Frontiere Festival: edizione numero 24 a Parma

Inizia venerdì 25 ottobre a Parma la 24esima edizione di ParmaJazz Frontiere Festival.

Oltre un mese di programmazione, fino ai primi di dicembre, per un Festival che, come tradizione, mescola produzione, grandi ospiti e formazione sotto la direzione artistica di Roberto Bonati, giurato e cofondatore del Premio Gaslini.

Per più di un mese Parma accoglie il meglio del jazz contemporaneo, e fra i tanti appuntamenti potremmo assistere alle performance musicali di alcuni vincitori del Premio Gaslini, a cominciare dal vincitore dell’ultima edizione in ordine di tempo, il batterista portoghese Pedro Melo Alves, il 7 novembre alla Casa della Musica.

ANDREA GROSSI

Torna sul palco anche Luca Perciballi, vincitore dell’edizione 2016,
impegnato nel workshop con il Liceo Bertolucci He do the police in different voices, prezioso momento di formazione che si conclude, come ogni anno, con un concerto (16 novembre – Casa Della Musica); ma anche Andrea Grossi con il suo Blend 3, e il Roberta Baldizzone White Quartet (entrambi il 16 novembre – Casa della Musica).

LUCA PERCIBALLI

INFO E BIGLIETTI
ParmaFrontiere -Tel 0521.238158 –info@parmafrontiere.it
I ridotti ordinari sono riservati a: under 18, over 60, studenti universitari.


“La gioia di vivere”-Nuovo spettacolo di Francesco Orio e Umberto Petrin

Martedì 13 agosto a Borgo Val di Taro torna il vincitore della 1° edizione del Premio Gaslini, Francesco Orio. In piazza La Quara porterà questa volta uno spettacolo molto particolare, che alterna musica, improvvisazione e recitazione, con la collaborazione di Umberto Petrin.

Umberto Petrin_Nato nel 1960, si dedica allo studio del pianoforte all’età di 12 anni e si diploma in Pianoforte. Dall’età di 18 anni si interessa attivamente alla poesia contemporanea e inizia una lunga collaborazione con riviste letterarie.E’ docente di Pianoforte Jazz e Musica d’Insieme presso il Conservatorio “Nicolini” di Piacenza. Dal 2004 al 2008 è stato docente dei Seminari estivi di Perfezionamento di Sant’Anna Arresi (CA), una delle sedi festivaliere più prestigiose in ambito jazzistico. Svolge dal 2003 seminari su Teatro e Musica insieme allo scrittore Stefano Benni e seminari su “Immaginazione e improvvisazione”. Crede fermamente che l’Arte possa aiutare l’Uomo ad evolversi e usa definirsi “un operaio specializzato dell’anima”

Ingresso libero, ore 21 piazza La Quara

Una grande serata di musica per la 5° edizione del Premio Gaslini a Borgotaro

Mathias Hagen Trio, Pedro Melo Alves, Andrea Grossi

La memoria del Maestro Giorgio Gaslini, nel 6° anniversario dalla sua scomparsa, è stata onorata con una serata di grande musica, tutta proiettata al futuro.

Dalla Norvegia al Portogallo, il passaggio di consegne fra il vincitore del premio 2018 e quello di questa edizione, è stato anche un momento di condivisione e conoscenza reciproca, nel pieno della filosofia che ha fatto nascere questo progetto.

Ugo Vietti (Presidente Istituto Manara) premia Pedro Melo Alves

Fortemente voluto e sostenuto dalla vedova del Maestro, Simona Caucia Gaslini, il Premio è organizzato dal Pio Istituto Manara con il patrocinio del Comune di Borgo Val di Taro.

Vogliamo ringraziare di cuore tutti coloro che hanno partecipato alla serata, e che hanno permesso la buona riuscita dell’evento, a partire dalla giuria del Premio ai musicisti, ai tecnici, alle istituzioni.

Nella sezione “Foto” di questo sito potrete trovare ulteriori immagini di questa serata che nella sua perfetta riuscita ci ha confermato la volontà di proseguire con sempre maggior entusiasmo.


Pedro Melo Alves vince il Premio Gaslini 2019

Il batterista portoghese si esibirà a Borgo Val di Taro il 29 luglio


Lunedì 29 luglio, nella ricorrenza della scomparsa del Maestro Giorgio Gaslini, si terrà la 5° edizione del Premio internazionale Giorgio Gaslini, a Borgo Val di taro, provincia di Parma.

Un appuntamento importante a cui presenzierà la giuria del Premio, composta dai Maestri Franco D’Andrea, Roberto Bonati e Bruno Tommaso, e che vedrà l’esibizione di artisti internazionali di grandissimo livello.

Dopo la performance del trio di Mathias Hagen, musicista norvegese vincitore del Premio Gaslini 2018, si terrà infatti la premiazione del vincitore di questa edizione, individuato dalla giuria all’interno del ambiente jazz emergente internazionale. Una menzione speciale anche al contrabbassista parmigiano Andrea Grossi.

Ad aggiudicarsi l’ambita nomination quest’anno è un giovane batterista portoghese, Pedro Melo Alves.

Nato nel 1991 a Porto,(Portogallo) ha iniziato a studiare teoria musicale e repertorio presso Escola Valentim de Carvalho, nel 2000. Si iscrive poi al Jazz Drums, dove ha conseguito un titolo superiore nel 2011 presso la Scuola Superiore di Musica di Porto (ESMAE) e nel 2013 ha deciso di studiare Classical and Jazz Piano con Abe Rabade e Daniel Bernardes. La partecipazione a diversi workshop in Portogallo, Spagna e Italia lo ha portato a incontrare e studiare con alcune delle figure della scena jazz contemporanea, come Ralph Alessi, Danilo Perez e John Escreet. Pedro si è quindi iscritto nel 2015 al corso superiore di Composizione musicale presso la Scuola Superiore di Musica di Lisbona (ESML), dove ha studiato con Sergio Azevedo, José Luís Ferreira e António Pinho Vargas.

La sua musica è un’esplorazione di nuove influenze, naturalmente provenienti da un ampio orizzonte estetico, in cui attraversa sia la musica leggera che erudita con le arti performative e visive. Il suo percorso attraverso musica, composizione ed elettronica improvvisate si allineano in ogni nuovo progetto aperto alla fragilità e al rischio, alla ricerca di ciò che è più primario e prioritario – una sorta di ground zero in cui tutto è, infatti, possibile.


Pedro Melo Alves & Pedro Branco

Borgo Val di Taro, piazza La Quara, ore 21-Ingresso libero

Per info Istituto Manara Tel 0525-96796

Seguici sulla nostra pagina facebook!