Ad Andrea Grossi la menzione speciale del Premio Internazionale Giorgio Gaslini

Lunedì 29 luglio a Borgo Val di Taro, all’interno del concerto con premiazione del Premio Internazionale Giorgio Gaslini, verrà consegnata anche una menzione speciale.

Vincitore della menzione il giovane musicista Andrea Grossi, che si esibirà insieme agli altri partecipanti alla serata (Il vincitore del Premio 2019 Pedro Melo Alves e il trio di Mathias Hagen, vincitore dell’edizione 2018).

Andrea Grossi, classe 1992, ha studiato contrabbasso e composizione jazz al Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma, sotto la guida del M° Roberto Bonati, diplomandosi nel 2017, al Biennio di “discipline musicali jazz”, con la votazione di 110/110 e lode con menzionespeciale.

La sua attività concertistica vanta già numerose collaborazioni in ambito nazionale ed internazionale: Barre Phillips, Gyorgy Kurtag, Eyvind Kang, Aruán Ortiz, Marcelo Nisinman, Walter Thompson, Alan Bishop e molti altri. Ha collaborarato anche con i vincitori delle prime due edizioni del Premio Gaslini, Francesco Orio e Luca Perciballi

Ha suonato in importanti festival e venues in Italia (tra i quali: Blue Note Milano, Festival Verdi, Angelica, ParmaJazz Frontiere, Iseo Jazz, L’Altro Suono, Pisa Jazz);attivo principalmente nell’ambito della musica improvvisata e contemporanea si dedica spesso anche al jazz, alla musica classica e, occasionalmente, alla musica leggera (genere nel quale ha lavorato come turnista incidendo il brano “Nuotano Nuvole” nel disco “Conseguenza Logica” dei Matia Bazar e collaborando dal vivo con l’Orchestra di Sanremo). Ha inoltre registrato con la MG_INC Orchestra la sigla del canale televisivo della Paramount Pictures. Attualmente è leader del trio Blend 3 (con Manuel Caliumi al sax contralto e Michele Bonifati alla chitarra elettrica) e della Blend Orchestra (ensemble di 12 elementi).

On Monday July 29th, in Borgo Val di Taro, during the concert with the awarding of the Giorgio Gaslini International Prize, a special mention will also be given.

The winner of the mention, young musician Andrea Grossi, will perform together with the other participants in the evening, (the winner of the 2019 Award, Pedro Melo Alves, and the trio of Mathias Hagen, winner of the 2018 edition).

Andrea Grossi, born in 1992, studied double bass and jazz composition at the “Arrigo Boito” Conservatory in Parma, under the guidance of Maestro Roberto Bonati. He graduated in 2017, at the Biennium of “jazz musical disciplines”, with a grade of 110/110 and praised with special mention.

Grossi’s concert activity already boasts numerous national and international collaborations: Barre Phillips, Gyorgy Kurtag, Eyvind Kang, Aruán Ortiz, Marcelo Nisinman, Walter Thompson, Alan Bishop and many others. He also collaborated with the winners of the first two editions of the Gaslini Prize, Francesco Orio and Luca Perciballi.

Grossi has played important festivals and venues in Italy (including: Blue Note Milano, Festival Verdi, Angelica, ParmaJazz Frontiere, Iseo Jazz, L’Altro Suono, Pisa Jazz). Mainly performing improvisation and contemporary music within jazz, classical, and occasionally, pop music. Grossi worked as a session player, recording the song “Nuotano Nuvole” in the disc “Consequenza Logica” by Matia Bazar and collaborating live with the Sanremo Orchestra. He also recorded with the MG_INC Orchestra for the theme song in the Paramount Pictures television channel. He is currently a leader of the Blend 3 trio (with Manuel Caliumi on alto sax and Michele Bonifati on electric guitar) and a part of the Blend Orchestra (12-piece ensemble).