Un murales per il Maestro

Nel 2022 il Comune di Borgo Val di Taro ha realizzato il progetto MutaMenti, con il contributo della Fondazione Cariparma.

Oggi MutaMenti è un percorso museale a cielo aperto; una serie di murales realizzati da artisti locali che, partendo dal centro storico del paese, coinvolgono i quartieri e le frazioni del Comune di Borgo Val di Taro. Un percorso umano e artistico insieme, perché le immagini che decorano vicoli e palazzi sono quelle dei grandi personaggi che a Borgotaro sono nati o che a Borgotaro hanno vissuto. Personaggi che, in diversi ambiti, hanno fatto della propria vita un’opera d’arte.

Così Borgotaro vuole porsi tra le località europee che favoriscono una trasformazione con il linguaggio della bellezza. Il murales inteso come arte, ma anche protesta civile contro il rischio di perdere la propria gloriosa identità, di perdere alcuni servizi essenziali. Come accade a Betlemme, New York, Londra e Marsiglia, i turisti seguono MutaMenti per scoprire le opere di “Banksy” locali e, nello stesso tempo, per capire quanti straordinari personaggi sono partiti da Borgotaro per fare la Storia. 

MutaMenti è un progetto alimentato esclusivamente da artisti locali che mettono a disposizione la propria arte con l‘obiettivo di affidare alle immagini murarie la storia della nostra comunità e creano così, in un circolo virtuoso, nuova cultura. Tutti i murales sono dotati di QR Code. 

Il murales di Giorgio Gaslini è stato ideato e realizzato da Simon Vignali con il contributo fondamentale della famiglia di Gaslini. Tornano gli ologrammi già presenti nel murales “gemello” di Bruno Aragosti e attraverso questi è rappresentata l’amicizia, così caratterizzante nella vita di Giorgio Gaslini, e l’amore e la passione. Tra i personaggi rappresentati figura anche un riferimento a Profondo Rosso e alle musiche che il Maestro Gaslini ha scritto per la colonna sonora del film di Dario Argento e il personaggio raffigurato sulla copertina del disco “murales” di Gaslini.

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *