News

Una grande serata di musica per la 5° edizione del Premio Gaslini a Borgotaro

Mathias Hagen Trio, Pedro Melo Alves, Andrea Grossi

La memoria del Maestro Giorgio Gaslini, nel 6° anniversario dalla sua scomparsa, è stata onorata con una serata di grande musica, tutta proiettata al futuro.

Dalla Norvegia al Portogallo, il passaggio di consegne fra il vincitore del premio 2018 e quello di questa edizione, è stato anche un momento di condivisione e conoscenza reciproca, nel pieno della filosofia che ha fatto nascere questo progetto.

Ugo Vietti (Presidente Istituto Manara) premia Pedro Melo Alves

Fortemente voluto e sostenuto dalla vedova del Maestro, Simona Caucia Gaslini, il Premio è organizzato dal Pio Istituto Manara con il patrocinio del Comune di Borgo Val di Taro.

Vogliamo ringraziare di cuore tutti coloro che hanno partecipato alla serata, e che hanno permesso la buona riuscita dell’evento, a partire dalla giuria del Premio ai musicisti, ai tecnici, alle istituzioni.

Nella sezione “Foto” di questo sito potrete trovare ulteriori immagini di questa serata che nella sua perfetta riuscita ci ha confermato la volontà di proseguire con sempre maggior entusiasmo.

Ad Andrea Grossi la menzione speciale del Premio Internazionale Giorgio Gaslini

Lunedì 29 luglio a Borgo Val di Taro, all’interno del concerto con premiazione del Premio Internazionale Giorgio Gaslini, verrà consegnata anche una menzione speciale.

Vincitore della menzione il giovane musicista Andrea Grossi, che si esibirà insieme agli altri partecipanti alla serata (Il vincitore del Premio 2019 Pedro Melo Alves e il trio di Mathias Hagen, vincitore dell’edizione 2018).

Andrea Grossi, classe 1992, ha studiato contrabbasso e composizione jazz al Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma, sotto la guida del M° Roberto Bonati, diplomandosi nel 2017, al Biennio di “discipline musicali jazz”, con la votazione di 110/110 e lode con menzionespeciale.
La sua attività concertistica vanta già numerose collaborazioni in ambito nazionale ed internazionale: Barre Phillips, Gyorgy Kurtag, Eyvind Kang, Aruán Ortiz, Marcelo Nisinman, Walter Thompson, Alan Bishop e molti altri. Ha collaborarato anche con i vincitori delle prime due edizioni del Premio Gaslini, Francesco Orio e Luca Perciballi.
Ha suonato in importanti festival e venues in Italia (tra i quali: Blue Note Milano, Festival Verdi, AngelicA, ParmaJazz Frontiere, Iseo Jazz, L’Altro Suono, Pisa Jazz);attivo principalmente nell’ambito della musica improvvisata e contemporanea si dedica spesso anche al jazz, alla musica classica e, occasionalmente, alla musica leggera (genere nel quale ha lavorato come turnista incidendo il brano “Nuotano Nuvole” nel disco
“Conseguenza Logica” dei Matia Bazar e collaborando dal vivo con l’Orchestra di Sanremo). Ha inoltre registrato con la MG_INC Orchestra la sigla del canale televisivo della Paramount Pictures.
Attualmente è leader del trio Blend 3 (con Manuel Caliumi al sax contralto e Michele Bonifati alla chitarra elettrica) e della Blend Orchestra (ensemble di 12 elementi).
Nel 2016 con il “Beatrice Arrigoni Quartet” vince il Premio MIDJ come Miglior Formazione Jazz Under 30 di Lombardia ed Emilia Romagna.
Nel 2017 viene chiamato a partecipare in qualità di primo contrabbasso alla cerimonia di assegnazione della laurea honoris causa attribuita a Patti Smith dall’università di Parma.
Nel 2018 la Compagnia Danzability è scelta tra i 10 finalisti del II Concorso internazionale di coreografia del Festival Escena Mobile di Siviglia con lo spettacolo “Exit” di Laura Matano con musiche dal vivo di Andrea Grossi.
Attualmente è docente di Basso Elettrico, Contrabbasso, Teoria, Improvvisazione e Musica d’insieme nella scuola del Civico Corpo Musicale di Vimercate e all’Accademia Musicale Crepaldi di Pogliano Milanese.
Discografia:

  • The Big Earth – Francesco Chiapperini Extemporary Vision Ensemble – 2018 – Rudi
    Records [CD];
  • Slippery – Oz Hole (Francesco Orio) – 2018 – Oriri [digital];
  • Innerscape – Beatrice Arrigoni 4tet – 2018 – EMME Records [CD];
  • Il Suono Improvviso – Roberto Bonati Chironomic Ensemble – 2018 – ParmaFrontiere
    [DVD];
  • Prayer – Pipeline 8 (Giancarlo “Nino” Locatelli) – 2018 – We Insist! [LP, CD, digital];
  • Chirality – Eyvind Kang – 2019 – i dischi di AngelicA [LP, CD, digital];
  • Lubok – Andrea Grossi Blend 3 – 2019 – We Insist! [LP, CD, digital].
    Prossime pubblicazioni:
  • Four Winds – Andrea Grossi Blend Orchestra – 2019 – We Insist! Records
  • Whirling Leaves – Roberto Bonati Chironomic Orchestra – 2019 – ParmaFrontiere
  • Trio Suite – Giancarlo Nino Locatelli Trio – 2020 – We Insist! Records

    www.andreagrossiofficial.com
    www.facebook.com/andreagrossiofficial

Nuova Parnership con WDA website design artist

Questa edizione del Premio Internazionale Giorgio Gaslini vede una nuova importante collaborazione con WDA, website design artist, una giovane startup che sviluppa siti web per artisti.
Uno degli obiettivi di Website Design Artist è quello di promuovere con le proprie forze i migliori talenti della musica, offrendo premi ai vincitori dei più importanti concorsi musicali nazionali ed internazionali.

Al vincitore del Premio Gaslini, ma anche al vincitore della passata edizione e ad Andrea Grossi (che riceverà una menzione speciale) WDA offrirà un WEB BONUS dal valore di 500 euro, il premio permette così all’artista che si è distinto di poter curare al meglio anche la propria immagine digitale online.

Che cos’è un Website Bonus ? Un Website Bonus ha un valore di 500€ e permette di costruire gratuitamente il proprio sito web personale.
Tra i fondatori di Website Design Artist vi è Edoardo Degli Innocenti ingegnere informatico laureato con lode e chitarrista classico diplomato al conservatorio “C. Pollini” di Padova sotto la guida di M° Paola Muggia dopo aver studiato per anni con il M° Eros Roselli.

Mathias Hagen Trio in concerto a Borgotaro

Il 29 luglio in occasione del Premio Internazionale Giorgio Gaslini


Lunedì 29 luglio, nella ricorrenza della scomparsa del Maestro Giorgio Gaslini, si terrà la 5° edizione del Premio internazionale Giorgio Gaslini, a Borgo Val di taro, provincia di Parma.

Oltre alla premiazione del vincitore, il cui nome è ancora top secret, ci sarà l’esibizione del vincitore della scorsa edizione, Mathias Hagen, che si presenterà a Borgotaro per la prima volta in formazione a tre con Karoline Wallace (alla voce) e Anders Gleditsch Brevik al pianoforte.

Hagen ha iniziato con la musica in tenera età e ha scoperto il sassofono attraverso la banda musicale locale quando aveva nove anni. Nella sua giovinezza, ha vissuto con la famiglia in Nepal per cinque anni, e durante questo periodo è stato introdotto al jazz frequentando il Kathmandu Jazz Conservatory. Ritornato in Norvegia, ha proseguito la propri formazione presso la Vågsbygd VGS e la Toneheim Folkehøgskole. Ha poi studiato musica allʼIstituto di musica e danza di Stavanger e attualmente sta frequentando un master in performance e composizione allʼAcademy of Music and Drama di Gothenburg, in Svezia. Giovane e talentuoso sassofonista, è riuscito, grazie alla sua capacità compositiva, ad interpretare al meglio la filosofia di “musica totale” delineata dal Maestro Gaslini, aggiudicandosi il Premio Internazionale Giorgio Gaslini 2018.

Insieme alla cantante Karoline Wallace ed al pianista Anders Gleditsch, come lui norvegesi, saranno eseguite composizioni tratte dallʼultimo progetto di Mathias: Killing the Father. Unʼesplorazione sullʼuso della voce e del testo nella sua musica, elemento chiave su cui vertirà il progetto e il concerto.

Borgo Val di Taro, piazza La Quara, ore 21-Ingresso libero

Per info Istituto Manara Tel 0525-96796

Premio Gaslini 2019 – La 5° edizione si terrà il 29 luglio a Borgo Val di Taro

Una notte di grande jazz ci aspetta a Borgo Val di Taro il prossimo 29 luglio 2019.Andrà in scena infatti, nella speciale cornice di piazza La Quara, la 5° edizione del Premio Internazionale Giorgio Gaslini, che cambia data (si è fino ad ora tenuto in autunno) per andare a congiungersi con il tradizionale concerto estivo in memoria del Maestro Giorgio Gaslini, in occasione dell’anniversario della sua scomparsa.Ed è questo il modo migliore per ricordarlo, con una grande serata che vede ospiti i migliori talenti del jazz contemporaneo, giovani di tutto il mondo selezionati dalla giuria del Premio, composta dai Maestri Franco D’Andrea, Roberto Bonati e Bruno Tommaso.In questa serata si alternerà quindi la musica del vincitore della scorsa edizione del Premio Gaslini, il sassofonista norvegese Mathias Hagen (in formazione trio con la cantante Karoline Wallace ed al pianista Anders Gleditsch) e a seguire la premiazione e l’esibizione del vincitore dell’edizione 2019, che verrà decretato nei prossimi mesi.Un’altra novità è la neonata collaborazione con l’agenzia WDA, una giovane startup che sviluppa siti web per artisti, che oltre a realizzare un sito web per il Premio Gaslini offrirà al vincitore in premio un Website Bonus per la costruzione di un sito web personale.

Mathias Hagen è il vincitore della quarta edizione del Premio Internazionale Gaslini

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è gaslini-1024x422.jpg
source: musicajazz.it

4° Premio internazionale Giorgio Gaslini

Sabato 6 ottobre 2018 presso l’Auditorium Mosconi di Borgo Val di Taro, provincia di Parma (Italia), alle ore 21.00, avrà luogo la cerimonia di premiazione di Mathias Hagen (sassofonista norvegese), vincitore della quarta edizione del Premio Internazionale Giorgio Gaslini

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Premio-Internazionale-Giorgio-Gaslini-2-Mathias-Hagen-1050x263-1024x256.jpg
source: valgotrabaganza.it